A volte c’è bisogno del buio più assoluto, del sentirsi una merda, una nullità, uno sputo su un fiore, un’incompresa, una macchia indistinta, per poi risalire e vedere la luce di nuovo. Ma se riesco a stento a respirare come posso scrivere, comunicare, imparare?
E non so più scrivere per me stessa, e non voglio neanche più farlo forse… e vorrei tornare a leggere vecchie cose che mi facevano stare bene ma rimando per la paura che non possano più funzionare… e non c’è una ricetta semplice, una pozione da bere, just hold on, ma certi momenti il demonietto cresce dentro di me e non riesco a ridergli in faccia come sono abituata a fare…
E vorrei andare a letto prima la sera, ma poi non riesco a dormire, ho un peso sul petto che mi schiaccia, come se un’anima raminga trovasse conforto nell’acciambellarsi su di me come un gatto… e allora aspetto di essere stremata…
E ogni parola è uno sforzo, anche quelle sulla tastiera, ma non tutti capiscono e io mi sento giudicata e scappo…
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: